Just one second...

 

Al via la riforma del settore delle Indicazioni Geografiche

28 Febbraio 2024

Dopo quasi tre anni di negoziato, il Parlamento europeo ha dato il via libera alla riforma delle norme che regolano la protezione delle Igp e delle Dop. Il nuovo Regolamento unico sul cibo, il vino e le bevande spiritose a Indicazione Geografica approvato il 28 febbraio con 520 voti favorevoli, 19 contrari e 64 astensioni, entrerà in vigore ad aprile 2024 e conterrà misure per rafforzare ulteriormente il ruolo dei consorzi di tutela, migliorare la protezione all’estero delle Indicazioni geografiche, ed estendere la tutela anche al mondo dell’online. 

La riforma, che  arriva dopo oltre 30 anni dall’entrata in vigore del primo Regolamento europeo sulle Indicazioni Geografiche, quando il settore aveva ancora una dimensione di nicchia, mira a fornire strumenti adeguati a un sistema ormai chiave nell’economia agroalimentare europea, con circa 3.500 prodotti registrati e un giro d’affari di 80 miliardi.  Un risultato importante anche per l’Italia che con le proprie 880 Dop e Igp e un fatturato di 20 miliardi, vale un quarto del totale. In Italia il settore delle IG secondo l’ultimo Rapporto Ismea Qualivita conta 296 consorzi di tutela, 195 mila imprese e oltre 890 mila occupati dei quali 580mila nella fase agricola e 310 mila in quella della trasformazione industriale.

Il nuovo Regolamento sulle Indicazioni Geografiche, è incluso nel programma di lavoro della Commissione europea nell’ambito del Green Deal e delle iniziative per l’adeguatezza e l’efficacia della regolamentazione (REFIT), ed è parte integrante della strategia Farm to Fork. Ma la Riforma ha un ruolo importante anche nel miglioramento delle norme volte a rafforzare la posizione degli agricoltori nella catena del valore e aumentare la trasparenza nei confronti del consumatore, garantendo così un sistema alimentare maggiormente equo, senza tralasciare la lotta contro le frodi lungo le filiere e la sicurezza alimentare.

A livello gestionale, inoltre, si attua una semplificazione burocratica e procedurale per facilitare la registrazione delle denominazioni e la modifica dei disciplinari, oltre a rafforzare i meccanismi di controllo nel mercato interno e online. Sul piano del mercato si ricerca la garanzia di una concorrenza leale e si promuovono strumenti per una migliore condivisione del valore lungo la filiera, mentre al contempo si definiscono azioni per garantire informazioni affidabili e sempre più chiare ai consumatori.

I punti principali del nuovo testo unico

 

  • Rafforzamento del ruolo dei Consorzi

I Consorzi di tutela restano in mano solo ai produttori e agli operatori lungo la filiera produttiva con maggiori e migliori responsabilità, tra cui la lotta alle pratiche svalorizzanti e la promozione del “turismo a Indicazione Geografica” (Turismo DOP); per i criteri di riconoscimento dei Consorzi sono salvaguardati gli schemi nazionali, come quello italiano, che già funzionano in modo efficace; i Consorzi riconosciuti beneficiano di un rafforzamento delle proprie prerogative, tra cui l’estensione da 3 a 6 anni per i piani di regolazione dell’offerta o la possibilità di redigere clausole di condivisione del valore lungo la filiera per i propri membri;

  • Maggiore protezione

Protezione on-line e nel sistema dei domini: diventa ex-officio tramite un sistema di geo-blocking che obbliga gli Stati membri a bloccare l’accesso a tutti i contenuti evocativi di una Indicazione Geografica, anche grazie a un alert system sviluppato da EUIPO (Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale)

Protezione IG utilizzate come ingredienti: rende obbligatorio per i trasformatori l’indicazione in etichetta della percentuale di prodotto IG all’interno del prodotto trasformato e vieta l’utilizzo di altri prodotti comparabili alla IG; quando esistono Consorzi riconosciuti, i trasformatori sono obbligati ad informarli per iscritto dell’utilizzo della IG, e devono attendere un avviso di ricevimento che può includere indicazioni sul corretto utilizzo dell’Indicazione Geografica; gli Stati membri hanno la possibilità di rafforzare questo sistema, predisponendo una procedura autorizzativa a livello nazionale, come già avviene in Italia.

Protezione internazionale: è possibile per i Consorzi riconosciuti, la cui IG abbia un mercato internazionale, essere registrati automaticamente all’atto di Ginevra dell’accordo di Lisbona, che prevede una protezione rapida e indefinita in tutti i Paesi firmatari, anche extra- UE; tra i pregi del nuovo provvedimento anche quello di chiarire i casi di evocazione come il Prosek Croato o l’Aceto Balsamico sloveno. In futuro una menzione tradizionale (come quella croata o slovena) non potrà mai ricalcare (neanche in parte) una denominazione d’origine registrata.

  • Semplificazione

Sono stati definiti tempi certi per l’esame delle richieste di registrazione e di modifica dei disciplinari da parte della Commissione, riducendoli a 6 mesi, estendibili di ulteriori 5 solo nel caso in cui la richiesta sia incompleta e debbano essere presentate ulteriori informazioni; devono passare dall’approvazione della Commissione solo gli emendamenti che implicano restrizioni alla concorrenza nel mercato unico, mentre tutte le altre modifiche sono gestite esclusivamente a livello nazionale evitando il doppio passaggio che rallenta ogni procedura di modifica;

  • Sostenibilità e trasparenza

È stata inserita la richiesta di elaborazione da parte dei Consorzi, inizialmente su base volontaria, di un rapporto di sostenibilità che spieghi ciò che svolgono in termini di sostenibilità ambientale, economica, sociale e di rispetto del benessere animale; per una maggiore trasparenza verso il consumatore è stato inserito l’obbligo di indicare sull’etichetta di qualsiasi prodotto IG il nome del produttore.

 

 

Ettore Fieramosca srl
P.IVA 13509021005

Via Pietro Cossa, 41
00193 Roma – Italy

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2019/04/img-footer-map-2.png
Ettore Fieramosca srl
P.IVA 13509021005

Via Pietro Cossa, 41
00193 Roma – Italy
Dove siamo
https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2019/04/img-footer-map-2.png
GET IN TOUCHEttore Fieramosca Social links

Copyright by CreemLab. All rights reserved.

Copyright by CreemLab. All rights reserved.