Just one second...

 

Ucraina, la guerra cambia la geografia dell’export: ora l’UE assorbe quasi il 60% dell’agroalimentare di Kiev

14 Giugno 2024

Il conflitto in Ucraina non ha impattato in maniera significativa sul potenziale produttivo agricolo di Kiev, ma ha avuto effetti rilevanti sugli scambi con l’estero, stravolgendo le rotte commerciali.

È quanto emerge dal monitoraggio del commercio agroalimentare del cosiddetto “granaio d’Europa” che Ismea ha condotto sin dalle prime fasi dell’invasione russa, attraverso una serie di report specifici, di cui l’ultimo appena pubblicato. Considerando i principali prodotti di esportazione dell’Ucraina: mais, olio greggio di girasole e frumento tenero, di cui il Paese è uno dei principali fornitori a livello globale e che, nel loro insieme, rappresentano il 70% in volume e il 55% in valore del export agroalimentare ucraino, i quantitativi esportati si sono mantenuti su livelli consistenti, sebbene in certi casi in calo nel 2022 e in speculare ripresa nel 2023. A cambiare, piuttosto, le geografie di destinazione, con una sensibile riduzione delle spedizioni nei . Paesi extra-UE e un aumento significativo del peso dell’Unione europea, in particolare dei paesi confinanti come Polonia e Romania. Un cambiamento indotto anche della decisione russa del luglio scorso di non rinnovare la Black Sea Grain Initiative, che consentiva il trasporto in sicurezza via mare delle derrate agricole in partenza dai porti ucraini. I dati elaborati da ISMEA forniscono alcuni elementi di dettaglio utili a valutare le implicazioni del conflitto sulle esportazioni ucraine.

Più nel dettaglio le esportazioni ucraine di mais, pari mediamente nell’ultimo quinquennio a poco più di 27 milioni di tonnellate per un controvalore di 4,8 miliardi di euro, hanno registrato una crescita nel 2022 (+2% in volume e +14% in valore), e, relativamente ai volumi, anche nel 2023 (+5%). Tra il 2021 e il 2023 si è invece modificata la distribuzione geografica delle destinazioni, con un balzo della quota delle esportazioni verso la UE, passata dal 30% del 2021 al 58% del 2023 e un ridimensionamento dei flussi verso i paesi terzi (dal 70% nel 2021 al 42% nel 2023).

Le esportazioni ucraine di olio greggio di girasole, pari in media a 5 milioni di tonnellate e circa 4 miliardi di euro, si sono complessivamente ridotte nel 2022 (-18% in volume e -7% in valore), per poi recuperare nel 2023, evidenziando però andamenti contrapposti tra i flussi verso la UE in aumento e quelli verso i paesi terzi in flessione. Per effetto di queste dinamiche è cresciuta la quota delle esportazioni ucraine verso la UE, passando dal 30% del 2021 a oltre il 50% nel 2023, mentre si è ridotta dal 70% al 48% quella rappresentata dai paesi terzi.

Relativamente, infine, al frumento tenero, che ha generato mediamente negli ultimi 5 anni un export di 17 milioni di tonnellate e circa 3,2 miliardi di euro, si è registrata nel 2022 una netta contrazione dei flussi in uscita (-44% in quantità) a cui ha fatto seguito un parziale recupero nel 2023. La contrazione dei flussi versi i paesi terzi è in questo caso ancora più evidente: destinazioni come l’Egitto, Indonesia, Bangladesh e Turchia, che assorbivano nel 2021 il 98% delle spedizioni totali sono scesi al 49% nel 2023. All’opposto, le esportazioni verso la UE sono passate da una quota inferiore al 2% nel 2021 a più del 51% nel 2023. Anche l’Italia ha più che quadruplicato i suoi acquisti di grano tenero ucraino, passando dalle 121 mila tonnellate del 2021 alle 589 del 2023.

Per l’Italia, l’Ucraina è il 13° fornitore di prodotti agroalimentari per un valore di 1,1 miliardi di euro e una quota sul totale dell’1,8%. L’Ucraina è il primo fornitore dell’Italia di mais, soddisfacendo nel 2023 circa il 30% dei volumi complessivi importati e di olio greggio di girasole (46%); mentre nel caso del frumento tenero rappresenta il quarto paese di origine con il 10% dei volumi complessivamente importati dall’Italia.

 

 

Ettore Fieramosca srl
P.IVA 13509021005

Via Pietro Cossa, 41
00193 Roma – Italy

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2019/04/img-footer-map-2.png
Ettore Fieramosca srl
P.IVA 13509021005

Via Pietro Cossa, 41
00193 Roma – Italy
Dove siamo
https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2019/04/img-footer-map-2.png
GET IN TOUCHEttore Fieramosca Social links

Copyright by CreemLab. All rights reserved.

Copyright by CreemLab. All rights reserved.