Just one second...

 
HomeCategory

Made in Italy

Crisi Mar Rosso: per Italia  posta in gioco di oltre 6 miliardi di euro

La recente crisi in Medio Oriente si sta gradualmente espandendo alimentando il clima di incertezza sui mercati internazionali, già influenzato dalle tensioni geopolitiche connesse al conflitto russo-ucraino.In particolare, gli attacchi del gruppo di ribelli yemenita Houti alle navi mercantili che attraversano il Canale di Suez sta generando criticità ai traffici mercantili tra l’Asia e l’Europa. 

DOP economy, prima volta sopra 20 Miliardi

In uno scenario macroeconomico condizionato dalla crisi energetica e climatica, la Dop economy italiana mostra ancora una volta un quadro positivo contrassegnato da valori record. Il settore delle DOP e IGP, rileva il XXI Rapporto Ismea-Qualivita, vola oltre la soglia dei 20 miliardi € di valore alla produzione nel 2022 (+6,4% su base annua) assicurando...

Olio di oliva: produzione in recupero sullo scorso anno, ma lontana dai livelli storici

È stata ancora una volta un’annata difficile per la produzione di olio di oliva in Italia, a causa principalmente del lungo periodo di siccità invernale. Dopo il crollo produttivo dello scorso anno, le previsioni formulate da Ismea per la raccolta appena avviata è di un parziale recupero produttivo (+20%), ben lontano dalle aspettative di un’annata di carica in cui confidavano gli operatori.

Vendemmia a 44 milioni di hl, Italia perde primato produttivo

Scende di poco sotto i 44 milioni di ettolitri la produzione vitivinicola italiana, in calo del 12% rispetto ai 50 milioni dello scorso anno. Secondo le previsioni dell’Osservatorio Assoenologi, Ismea e Unione italiana vini (Uiv), quella del 2023 potrebbe rivelarsi la vendemmia più leggera degli ultimi 6 anni, ancora una volta caratterizzata dagli effetti ormai cronici dei mutamenti climatici che, con i relativi decorsi meteorologici incerti e spesso estremi (+70% le giornate di pioggia sui primi 8 mesi dell’anno scorso), hanno determinato importanti differenze quantitative lungo tutto lo Stivale.

Aumenta la penetrazione del Made in Italy agroalimentare sui mercati esteri

L’export agroalimentare italiano ha superato quota 60 miliardi di euro nel 2022, registrando un incremento di quasi il 15% su 2021 e di oltre l’80% rispetto a 10 anni fa. Rispetto all’export nazionale complessivo, quello di cibi e bevande è cresciuto nel decennio a un ritmo più veloce: il 7% all’anno contro il 5,4% del totale dell’economia.  È aumentata negli ultimi 10 anni anche la penetrazione sui mercati esteri. Sono alcune delle principali evidenze del rapporto Ismea sugli scambi con l’estero presentato il 27 aprile scorso nell’ambito del webinar “le sfide globali del made in Italy agroalimentare.

Olio di oliva: a rischio nel 2023 una bottiglia su tre

Oltre 120 mila tonnellate di olio di oliva italiano in meno rispetto alla scorsa campagna, una flessione produttiva del 37% che, se confermata, potrebbe far retrocedere l'Italia in terzo posizione, dopo la Grecia, nel ranking dei principiali produttori mondiali.  È quanto emerge dalle stime elaborate dall'Ismea in collaborazione con Italia Olivicola e Unaprol, sulla base dell'ultima ricognizione effettuata agli inizi di novembre che colloca la produzione della campagna 2022/23 a 208 mila tonnellate.

Rimbalzo nel 2021 per le DOP IGP italiane. Oggi il comparto vale il 21% del fatturato dell’agroalimentare nazionale complessivo

Molto di più di un semplice rimbalzo post Covid. Il sistema Italiano delle eccellenze agroalimentari a marchio DOP e IGP archivia un 2021 da record: 19 miliardi di euro di valore alla produzione (+16% sul 2020), di cui 10,7 miliardi generati dalla vendite all’estero (+13%), per un’incidenza sul fatturato dell’agroalimentare complessivo che ha superato la soglia del 20%.

Uva da tavola: qualità eccellente ma consumi in stallo

Non è positivo il bilancio della campagna di commercializzazione dell’uva da tavola in Italia. Nonostante un ottimo profilo qualitativo della produzione, grazie al clima secco che ha contenuto le principali avversità, la risposta del mercato è stata piuttosto fiacca, a causa principalmente dall’andamento stagnante dei consumi, sia in Italia che negli altri Paesi comunitari dove è destinata una buona parte del prodotto nazionale.

Ettore Fieramosca srl
P.IVA 13509021005

Via Pietro Cossa, 41
00193 Roma – Italy

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2019/04/img-footer-map-2.png
Ettore Fieramosca srl
P.IVA 13509021005

Via Pietro Cossa, 41
00193 Roma – Italy
Dove siamo
https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2019/04/img-footer-map-2.png
GET IN TOUCHEttore Fieramosca Social links

Copyright by CreemLab. All rights reserved.

Copyright by CreemLab. All rights reserved.