Just one second...

 
HomeCategory

Sostenibilità

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2021/09/shutterstock_129146456-1280x640.jpg

Gli ultimi dati diffusi durante il "Sana" di Bologna fotografano un settore in piena salute: ai quasi 5 miliardi di spesa nel mercato interno si aggiungono altri 3 miliardi di esportazioni. L’Italia è ormai il secondo bio-exporter globale, dopo gli Usa, con una crescita in valore delle spedizioni oltre frontiera del 156% in 10 anni e dell’11% nel 2021.

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2021/06/environmental-conservation-garden-children-1280x640.jpg

Sono 6,8 miliardi di euro le risorse del PNRR dedicate all’agroalimentare italiano, alle quali si affiancano ulteriori stanziamenti di progetti con altri ministeri come soggetto capofila. Logistica, parco agrisolare, innovazione e meccanizzazione, contratti di filiera, biogas e biometano, resilienza del sistema irriguo sono i progetti con i quali il sistema agroalimentare attuerà la sua transizione...

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2021/04/ella-olsson-I-uYa5P-EgM-unsplash-1280x640.jpg

La Commissione Europea ha presentato il 25 marzo un piano d'azione per lo sviluppo della produzione biologica, con l’obiettivo di arrivare entro il 2030 al 25% di terreni destinati a coltivazioni bio e dimezzare l’uso di pesticidi e antibiotici entro il 2050. L’Italia, tra i leader europei del biologico per estensione delle superfici, numero degli operatori convolti, produzione ed export -  non ha invece trovato nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza alcuna opportunità di crescita del settore, lamentano le associazioni di categoria come Aiab, Federbio, Assobio, Associazione per l’Agricoltura Biodinamica.

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2021/03/shutterstock_1510298855-1280x640.jpg

Il mercato dell’agricoltura 4.0 vale oggi 540 milioni di euro in Italia, con una crescita del 20% rispetto all’anno precedente, in linea con l’andamento pre-pandemia. Circa il 60% delle aziende agricole utilizza almeno una soluzione digitale ma questo dato si scontra con la limitata superficie agricola coltivata con strumenti 4.0 che arriva a malapena al 4%.  Allargando lo sguardo all’intera filiera, l’agroalimentare si distingue a livello mondiale per il numero di progetti pilota e operativi di Blockchain, raggiungendo la terza posizione tra i settori produttivi più dinamici. Sono alcune delle principalòi evidenze della ricerca realizzata dall'Osservatorio Smart Agrifood della School of Management del Politecnico di Milano* e del Laboratorio RISE (Research & Innovation for Smart Enterprises) dell’Università degli Studi di Brescia.

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2021/03/shutterstock_1896519232-1280x640.jpg

Sostenibilità ambientale, ma anche sociale ed economica, il rapporto AGRIcoltura100 promosso da Reale Mutua in collaborazione con Confagricoltura, rivela che quasi il 50% delle aziende del settore primario italiano esprimono un livello alto e medio alto di sostenibilità, misurata mediante un indicatore di sintesi che tiene conto di centinaia di variabili. L’indagine è stata condotta su 1.850 imprese di tutte le regioni italiane,  le classi dimensionali e i comparti produttivi dell’agricoltura e dell’allevamento: un campione largamente rappresentativo del settore.

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2020/12/devin-rajaram-X5ChCOu8CQg-unsplash-1280x640.jpg

Perfezionata l’11 dicembre l’operazione di acquisizione del ramo di azienda della calabrese Gias spa, che opera nel mercato dei piatti pronti surgelati a base do verdure del territorio. Si tratta del sesto investimento del fondo tematico dedicato all’agribusiness IdeaAgro dalla sua costituzione nel 2008, condotto anche grazie alla consulenza di Ettore Fieramosca, advisory di riferimento per le attività di business.

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2020/11/shutterstock_687815242-1280x640.jpg

L’agricoltura è all’alba di nuova rivoluzione che, grazie all’utilizzo di tecnologie digitali sempre più avanzate, potrebbe incrementare di 500 miliardi di dollari il suo valore a livello mondiale entro la fine del prossimo decennio.  A sostenerlo è una ricerca del McKinsey Center for Advanced Connectivity and Agriculture Practice, secondo la quale il settore primario potrà arrivare a fornire un contribuito al Pil globale stimato tra i 2 trilioni ai 3 trilioni di dollari entro il 2030.

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2020/10/shutterstock_429138103-1280x640.jpg

I dati dell’ultimo rapporto Sinab- Ismea sull’agricoltura biologica in Italia fotografano un settore che gode di ottima salute e che vede il nostro Paese sul podio in Europa come numero di operatori e al terzo posto dopo Spagna e Francia per estensione delle superfici investite a biologico. Anche in relazione all’incidenza della superficie bio sulla Sau (superficie agricola utilizzata) totale, con una quota pari al 15,8%, l’Italia si colloca molto al di sopra della media comunitaria.

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2020/02/shutterstock_1572656500-1280x640.jpg

Green is the new black”: anche l’Italia è investita dall’ecotrend. Il consumatore è sempre più attento all’ambiente e consapevole dell’impatto delle sue scelte sulla salute del pianeta. E mentre la plastica è in piena crisi reputazionale, si apre un inedito terreno di confronto tra brand e consumatori, dove la sostenibilità ambientale e il packaging, che ne è la sua più immediata rappresentazione, diventano degli importanti driver di scelta.

Ettore Fieramosca srl
P.IVA 13509021005

Via Pietro Cossa, 41
00193 Roma – Italy

https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2019/04/img-footer-map-2.png
GET IN TOUCHSocial links
Ettore Fieramosca srl
P.IVA 13509021005

Via Pietro Cossa, 41
00193 Roma – Italy
Dove siamo
https://ettorefieramosca.it/wp-content/uploads/2019/04/img-footer-map-2.png
GET IN TOUCHEttore Fieramosca Social links

Copyright by CreemLab. All rights reserved.

Copyright by CreemLab. All rights reserved.